In molti settori, come quello degli inerti, il bisogno di un impianto per il trattamento delle acque reflue che potesse essere spostato è sempre stato sentito e, per i due proprietari di Matec, Matteo Goich e Massimo Bertolucci, la scorsa estate è stato il momento giusto per mettere l’idea in pratica.
Un progetto ambizioso, ma con il supporto della nostra squadra di ingegneri e di clienti che potessero essere interessati al progetto siamo arrivati alla conclusione che si sarebbe potuto fare.

Il nome del progetto mobile è The Cube, ed è composto da:
– uno o più container per la filtropressa. La macchina viene posizionata nel container ed è stata opportunamente rialzata per permettere a un sistema trasportatore di essere allocato sotto di essa, è necessario per portare fuori il fango asciugato dalla filtropressa. Ciascun lato e la parte superiore sono coperti da teli speciali, che proteggono il sistema dalle intemperie;
– un altro container dedicato al Bifang, il bidone omogeneizzatore del fango che verrà trattato dalla filtropressa;
– un container per l’acqua pulita che trasborda dalla cima del silo decantatore;
– un quarto container contenente l’acqua necessaria alla preparazione del flocculante;
– un ultimo container con una piccola stazione di controllo e il Bifloc, l’impianto per la preparazione e il dosaggio del flocculante.

Facile da installare dalla fabbrica al sito e pronto per lavorare, il Cube è senza dubbio destinato a cambiare il trattamento fanghi e acque reflue.

Il Cube è disponibile in modelli standard con filtropresse IGNIS e TERRAE. Ma come per gran parte dei prodotti Matec possiamo garantire un’ampia scelta per personalizzare il vostro impianto mobile.

cube002
cube003
cube004
cube005
cube006
cube007

cube-010

cube-011

cube-012